Bollywood sdogana l’amore gay con un film lesbo

Bollywood sdogana l’amore gay con un  film lesbo
Annunci


Con“Cosa ho provato quando ho visto quella ragazza”(“Ek Ladki Ko Dekha Toh Aisa Laga”), Bollywood sdogana l’amore gay con un film lesbo. Il titolo è la prima produzione Bollywoodiana che racconta la storia di un amore fra due persone dello stesso sesso. Le protagoniste della pellicola sono due ragazze che combattono contro la famiglia e il sistema per mantenere vivo il loro amore. Il film racconta il sentimento delle due donne e affronta il tema per ciò che semplicemente è: una storia d’amore.

Perché un film lesbo? La parola alla regista

Shelly Chopra Dhar, la regista del film, afferma: “ Finalmente Bollywood sdogana l’amore gay con un film lesbo. È arrivato il momento di far capire al mio popolo che l’amore gay non è diverso dall’amore eterosessuale. Con questo progetto miro ad aprire la mentalità delle persone nella mia terra. Le produzioni che in precedenza hanno affrontato questo tema – continua la donna – hanno sempre dato all’omosessualità una connotazione negativa e ciò ha alimentato la piega dell’omofobia tra la gente.”

Il giudizio della critica

Il film ha ricevuto ben quattro stelle su cinque da parte della critica che ha così deliberato: “Nel contesto di una tradizione cinematografica che di solito è stata incredibilmente insensibile ai diritti LGBT, Ek Ladki Ko Dekha Toh Aisa Laga è un soffio di aria fresca. La pellicola non cerca di ricavare l’allegria e la frivolezza dal tema, offrendo invece una rappresentazione seria e impenitente dell’atto di uscire in una società conservatrice. È un film importante, ben progettato, ricco d’intrattenimento e di grandi prestazioni e giustamente merita tutti gli applausi.”

L’omosessualità in India

C’è da dire che il film non entra proprio a gamba tesa tra le convinzioni generali della popolazione indiana poiché l’omosessualità femminile nel territorio è più tollerata rispetto a quella maschile. La pellicola, inoltre, arriva diversi mesi dopo la decisione della Corte Suprema Indiana di depenalizzare l‘omosessualità dal suo codice legislativo. Indubbiamente la questione è ancora molto fresca, per questo motivo un plauso al coraggio e all’intenzione della regista è d’obbligo. Il film rispetta a pieno tutti i cliché in stile Bollywood: tempi lunghi, storie intrecciate, matrice musicale… Basterà questo per addolcire la pillola? Bah… 

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *