Premio Marisa Bellisario 2024: ecco i premiati e le aziende riconosciute per la promozione della parità di genere.

Date:

Il prestigioso premio Marisa Bellisario, giunto alla sua 36ª edizione, ha annunciato i principali riconoscimenti per donne di spicco in diversi settori chiave. Tra le personalità che saranno onorate durante la cerimonia del prossimo 14 giugno al Parco Archeologico del Colosseo, spiccano nomi come Margherita Cassano, la prima presidente della Corte di Cassazione, e Giovanna Botteri, una decana tra le inviate e corrispondenti italiane nel campo dell’informazione. L’imprenditoria sarà rappresentata da Cristina Zucchetti, presidente del Zucchetti Group, mentre il management vedrà l’omaggio ad Elena Goitini, amministratrice delegata Bnl e responsabile Bnp Paribas per l’Italia. Entrambe sono figure di spicco in settori tradizionalmente dominati dall’universo maschile come l’IT e la finanza.Oltre a queste personalità di grande rilievo, il premio Marisa Bellisario assegnerà premi speciali a Francesca Nanni, prima procuratrice generale della Corte d’Appello di Milano; Alfonsina Russo, prima direttrice del Parco Archeologico del Colosseo; e suor Raffaella Petrini, prima segretario generale del Governatorato della Città del Vaticano. Nel mondo dello spettacolo verrà premiata l’attrice Margherita Buy e la sciatrice Federica Brignone. Il Premio Internazionale andrà ad Anna Grassellino, mente italiana alla guida del Centro SQMS (Superconducting Quantum Materials and Systems) del Fermilab di Chicago.Inoltre, saranno riconosciute le aziende che si sono distinte nel promuovere la parità di genere con politiche innovative e efficaci di welfare aziendale. Il Premio Women Value Company Intesa Sanpaolo sarà assegnato alle Piccole e Medie Imprese; il Premio Media Impresa andrà alla toscana Pellemoda; mentre il Premio Piccola Impresa sarà consegnato a Lab.Instruments. Le grandi aziende saranno valutate per il Premio Azienda Work Life Balance Friendly che quest’anno è stato conquistato da Sit.Infine, tre brillanti neolaureate nei settori dell’Ingegneria Elettrica, Meccanica e Informatica sono state selezionate per concorrere all’assegnazione della Mela d’Oro 2024. Beatrice Vincenzi, Chiara Monacchini e Veronica Grosso sono state proclamate vincitrici dopo un rigoroso processo di selezione che ha coinvolto oltre quaranta atenei italiani e importanti partner come Terna, Trenitalia e isybank.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related