Rimpatrio di 193 stranieri a Milano: aumento del 7,8% rispetto all’anno precedente

Date:

19 giugno 2024 – 08:29

Nella prima metà del 2024, la Questura di Milano ha proceduto al rimpatrio di ben 193 stranieri, segnando un aumento del 7,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questi provvedimenti sono stati principalmente rivolti ai cittadini provenienti dalla Tunisia, dall’Egitto, dal Marocco e dall’Albania, individui coinvolti in attività criminali che spaziano dai maltrattamenti alle rapine, passando per lesioni e spaccio di droga.Gran parte di coloro che sono stati rimpatriati non solo erano irregolari sul territorio italiano ma avevano anche precedenti penali per reati contro la persona o il patrimonio. Questo trend in crescita si è consolidato nel corso degli anni, con un incremento significativo che ha portato la Questura a passare dai 303 rimpatri del 2022 ai 362 del 2023.L’Ufficio Immigrazione milanese situato in via Montebello sta svolgendo un ruolo cruciale sotto l’impulso del questore di Milano, focalizzandosi sia sull’accoglienza degli stranieri regolari che scelgono di stabilirsi in Italia, sia sull’esecuzione delle espulsioni per coloro che commettono reati in maniera costante e illegale sul suolo nazionale.Questo aumento dei rimpatri è il risultato diretto dell’impegno costante della Questura di Milano supportata da tutte le forze dell’ordine coinvolte. La priorità rimane garantire la sicurezza pubblica e l’applicazione rigorosa delle leggi sull’immigrazione nel rispetto dei diritti fondamentali di tutti i cittadini italiani e stranieri presenti sul territorio.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Cantiere illegale a Roma: sequestrate le Residenze Lac, coinvolto assessore all’urbanistica.

19 luglio 2024 - 20:15 Nel contesto attuale di Roma,...

Ritorno alle radici: la rinascita di Luca Lauretti tra natura e artigianato

18 luglio 2024 - 14:15 Luca Lauretti è un uomo...

Controversia legale per il professor Massimo Galli: condannato per falso, ma assolto da accuse più gravi

17 luglio 2024 - 14:15 Il professor Massimo Galli, figura...