Scandalo al supermercato MD di Brandizzo: sindacato in protesta per comportamento disumano della direttrice

Date:

19 giugno 2024 – 14:43

La situazione che si è verificata presso il supermercato della catena MD a Brandizzo, nel Torinese, ha destato grande indignazione e preoccupazione. Un messaggio audio inviato dalla responsabile del punto vendita alle dipendenti, con toni aggressivi e linguaggio inaccettabile, ha suscitato una forte reazione da parte del sindacato Uiltucs di Ivrea. Quest’ultimo ha organizzato un presidio di protesta per denunciare il comportamento scorretto della direttrice e difendere i diritti delle lavoratrici.Nel messaggio audio incriminato, la responsabile imponeva alle dipendenti di limitare al massimo le visite al bagno, addirittura suggerendo loro di “farsela addosso” piuttosto che interrompere costantemente il lavoro. Questa condotta vessatoria e disumana ha scatenato l’indignazione generale e sollevato dubbi sulla gestione del personale all’interno del supermercato.Il segretario generale territoriale della Uiltucs Ivrea, Francesco Sciarra, ha sottolineato che si tratta solo dell’ultimo episodio di una lunga serie di abusi perpetrati dalla responsabile del punto vendita. Le lavoratrici hanno deciso di rivolgersi al sindacato dopo aver subito per troppo tempo comportamenti inaccettabili da parte della direttrice.Nonostante le richieste ripetute di un incontro con la direzione Md per affrontare la situazione a Brandizzo, il sindacato non ha ricevuto alcuna risposta fino ad ora. Sciarra ha evidenziato la mancanza di collaborazione da parte dell’azienda e l’urgenza di intervenire per tutelare i diritti delle lavoratrici e garantire un ambiente lavorativo dignitoso e rispettoso.La vicenda ha messo in luce la necessità di vigilare attentamente sul rispetto dei diritti dei lavoratori e sulle modalità con cui vengono gestiti i rapporti all’interno delle aziende. Il sostegno del sindacato alle dipendenti coinvolte è fondamentale per contrastare eventuali abusi e garantire un clima lavorativo sano e equo per tutti.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related