Serracchiani denuncia il mancato arrivo del pacchetto sicurezza alle Camere, sollevando dubbi sulla sua efficacia e tempi di approvazione.

Date:

05 febbraio 2024 – 18:12

Approvato lo scorso novembre, il provvedimento riguardava le detenute madri. Il ministro Nordio è stato sollecitato a intervenire sul caso di un neonato detenuto con sua madre a Torino.

Il pacchetto sicurezza del governo, approvato con grande enfasi il 16 novembre, desta preoccupazione secondo la deputata del Pd Debora Serracchiani. Afferma che da novembre non si hanno più notizie di questa misura e che la scorsa settimana è stata annunciata alla Camera, ma ancora non è stata assegnata in Commissione. Nonostante le richieste di accesso al testo, si è risposto che non sono disponibili informazioni a riguardo. Ci si chiede quindi: che fine ha fatto questo provvedimento?Inoltre, bisogna ricordare che nel disegno di legge dovrebbe essere inclusa una modifica all’articolo 146 del codice penale, già previsto nel Codice Rocco, che prevede il differimento della pena per le donne incinte o madri con figli di meno di un anno. Tuttavia, sembra che l’intenzione sia quella di invertire tale norma e mandare queste donne in carcere anziché concedere loro una forma di clemenza.La situazione appare dunque confusa e solleva diverse domande sulla trasparenza del processo legislativo riguardante il pacchetto sicurezza. Serracchiani sottolinea l’importanza di ottenere chiarezza su questa questione e comprendere le motivazioni dietro alle decisioni prese dal governo. La mancanza di informazioni e la presunta cancellazione del provvedimento sollevano dubbi sulla volontà effettiva dell’esecutivo di affrontare i problemi legati alla sicurezza in modo serio ed equilibrato.È necessario un dibattito approfondito e una maggiore trasparenza affinché i cittadini possano comprendere appieno le implicazioni di queste misure sulla società e sulle donne coinvolte. La democrazia richiede un’informazione chiara e accessibile, soprattutto quando si tratta di questioni così importanti come la sicurezza e i diritti delle persone.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

“Crisi e riflessioni nel Movimento 5 Stelle: il passato glorioso e il presente incerto”

17 giugno 2024 - 11:35 In un momento di profonda...

“Alberto Cirio riconfermato governatore del Piemonte con vittoria schiacciante su Gianna Pentenero”

11 giugno 2024 - 09:46 Il Piemonte conferma Alberto Cirio...

Generalissimo Vannacci: l’outsider che minaccia il sistema consolidato

11 giugno 2024 - 04:35 Il confronto con Francisco Franco...