Barilla presenta nuovi prodotti innovativi e sostenibili a Cibus: focus su benessere e gusto.

Date:

07 maggio 2024 – 14:44

Barilla ha presentato i suoi nuovi prodotti innovativi alla fiera Cibus, inaugurata oggi alle Fiere di Parma. Lo stand dell’azienda è stato realizzato in modo sostenibile ed eco-compatibile, ospitando anche la presentazione del volume ‘Made in Italy. Barilla’ di Annarita Briganti, disponibile in libreria dal 14 maggio e che apre la nuova collana Rizzoli dedicata al Made in Italy.Tra le novità proposte da Barilla, valutate da una giuria di esperti e esposte nell’Innovation Corner di Cibus, troviamo la merendina BonTreccia con il 70% in meno di grassi saturi rispetto alla media delle merende più vendute, insieme alle Fisarmoniche che presentano un taglio del 35% nei zuccheri rispetto alla media. Entrambi i prodotti sono del Mulino Bianco, così come i biscotti Intrecci: una frolla con farina integrale e grano saraceno intrecciata con una base al cacao arricchita da gocce di cioccolato.Un’altra novità è rappresentata dalla linea Armonia Mulino Bianco: una serie di biscotti e merende progettati per combinare gusto e benessere, inclusi biscotti senza zuccheri aggiunti e varianti senza latte e uova. Tra le proposte vi sono cornetti privi di latticini e Plumcake senza zuccheri aggiunti. Inoltre, a Cibus è stato presentato il primo snack Gocciole Finger insieme alla nuova ricetta delle fette biscottate ai cereali realizzate al 100% con farina proveniente da agricoltura sostenibile.Dal 2010 ad oggi, quasi 500 prodotti Barilla sono stati riformulati nutrizionalmente e nel 2021 se ne sono aggiunti altri 40. L’azienda continua a prestare attenzione alla sostenibilità: il 67% delle materie prime proviene da filiere sostenibili coinvolgendo oltre 9.000 aziende in progetti di agricoltura sostenibile relative alle principali materie prime. Sono state definite linee guida come il Decalogo per la Coltivazione Sostenibile del Grano Duro di Qualità, due disciplinari per la coltivazione sostenibile del grano tenero (Carta del Mulino e Carta Harrys) e la Carta del Basilico che stabilisce le pratiche agricole sostenibili per questa erba aromatica.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

“Guida Turismo Rurale 2024: Eventi Enogastronomici in Valle d’Aosta”

02 maggio 2024 - 16:44 È stato presentato e ora...

Espansione viticola in Valle d’Aosta: 40 richieste per nuovi impianti accettate entro luglio

23 aprile 2024 - 15:33 Dopo la scadenza dei termini...