Concerto di Nino D’Angelo allo stadio Maradona: una serata indimenticabile degli anni ’80

Date:

30 giugno 2024 – 09:46

Nino D’Angelo ha realizzato il suo grande sogno, regalando al pubblico dello stadio Maradona una serata indimenticabile dedicata ai successi degli anni ’80. Più di quarantamila fedelissimi si sono riuniti per applaudire il “caschetto biondo”, l’iconico “ragazzo della curva B” che ha riempito le tribune e il campo dell’impianto di Fuorigrotta con la sorpresa dell’ospite Marco Mengoni.Lo spettacolo è iniziato con l’emozionante esecuzione di “Batticuore”, con Nino vestito di bianco al centro della passerella. Successivamente, è stato omaggiato il protagonista dei celebri film “musicarelli”, come “Fotoromanzo”, ricordato attraverso la locandina dell’epoca proiettata sul ledwall. Un tributo speciale è stato dedicato alla squadra e al leggendario campione del cuore: “Buonasera Napoli – ha dichiarato D’Angelo – questo abbraccio mi accompagna da 50 anni. Sono qui nello stadio dei miei sogni, quello del mio caro amico Diego Armando Maradona, e a lui dedico questo omaggio”.Il concerto ha proseguito con la performance del brano “Campiò” del 2021, uno dei pochi pezzi “contemporanei” inseriti in una scaletta dominata dai grandi classici degli anni ’80. Nonostante il pubblico presente non fosse lo stesso che aveva fatto registrare tre sold out per Geolier il fine settimana precedente, lo show era moderno e coinvolgente. Un momento particolare è stato creato dall’intelligenza artificiale che ha generato un confronto tra il Nino attuale e quello del passato, ritratto sullo schermo in un’atmosfera che evocava matrimoni e i primi successi dell’artista.I ballerini erano vestiti come nei film d’epoca, con tanto di caschetti biondi, mentre le ballerine indossavano gli abiti delle fidanzate del famoso Nino rubacuori cinematografico. Roberta Olivieri, attrice che ha recitato in sette pellicole durante l'”età d’oro” di Nino tra il 1982 e il 1988, è salita sul palco per un’apparizione speciale.La serata è proseguita fino a tarda notte, accompagnata dall’entusiasmo dei fan che hanno cantato insieme agli evergreen proposti dal cantante. La canzone sanremese “Marì” ha acquisito ulteriore valore grazie alla partecipazione vocale di Marco Mengoni. I bis hanno garantito al pubblico del Maradona altri indimenticabili classici per chiudere la serata in bellezza.A supportare Nino D’Angelo c’erano musicisti talentuosi come Federico Luongo e Domenico Langella alle chitarre, Davide Costagliola al basso, Carmine Tortora al pianoforte, Massimo Gargiulo alle tastiere insieme a Vincenzo Coppola ed Agostino Mennella alle tastiere; alla batteria c’era Paolo Licastro mentre Milly Ascolese si occupava delle parti vocali.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Salvatore Piscicelli: il regista che ha illuminato il cinema italiano con la sua visione unica e appassionata.

22 luglio 2024 - 19:46 Salvatore Piscicelli, regista e osservatore...

Celebrazione per Peppe Barra: concerto emozionante a Napoli il 24 luglio

22 luglio 2024 - 19:46 Napoli si prepara a celebrare...

Il ritiro di Numerio Agrestino a Pompei: un’icona di pace e serenità tra le rovine millenarie.

16 luglio 2024 - 20:46 Numerio Agrestino, illustre figura dalla...