“Controversia su Rai3: Scurati escluso da Bortone, dibattito politico acceso”

Date:

La partecipazione di Antonio Scurati alla trasmissione televisiva di Serena Bortone su Rai3 ha scatenato un dibattito acceso e controverso tra i vari schieramenti politici, con accuse di censura che aleggia su Viale Mazzini. La questione è ora al centro dell’attenzione del consiglio di amministrazione, in attesa delle valutazioni sull’istruttoria avviata dai vertici aziendali. L’opposizione esige una presa di posizione netta da parte della premier Giorgia Meloni, invitandola a intervenire in Parlamento per chiarire eventuali interferenze governative e per esprimere la condanna dell’antifascismo in vista del 25 aprile.Nel frattempo, il caso è stato portato davanti alla Commissione di Vigilanza su richiesta del capogruppo del Partito Democratico, Stefano Graziano, che ha chiesto l’audizione del direttore Approfondimento Rai Paolo Corsini e della conduttrice Bortone. La richiesta, sostenuta dall’opposizione, ha trovato l’opposizione dei partiti di maggioranza e sarà oggetto di voto il giorno seguente.Il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha sottolineato l’importanza della libertà di espressione per Scurati e ha ricordato le tre interviste concesse al giornalista quando era direttore del Tg2. Il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera Tommaso Foti ha escluso che il contenuto critico nei confronti della premier abbia impedito la lettura in diretta, invitando a sentire le testimonianze prima di trarre conclusioni affrettate.Giorgia Meloni ha respinto le accuse di censura, attribuendo i problemi alla questione economica legata alle richieste dello scrittore. Il Partito Democratico si è schierato a difesa di Serena Bortone dagli attacchi ricevuti e chiede spiegazioni chiare dai vertici aziendali riguardo all’esclusione di Scurati dalla trasmissione.Il caso resta sotto osservazione dei vertici Rai, con l’amministratore delegato Roberto Sergio che ha annunciato l’avvio di un’inchiesta interna per chiarire la vicenda. Le candidature per i membri del consiglio d’amministrazione sono state pubblicate e i giochi politici sono ancora aperti: Fratelli d’Italia dovrebbe eleggere Giampaolo Rossi come futuro Ad e scegliere una donna come consigliere; Forza Italia punta su Simona Agnes per la presidenza; la Lega considera Antonio Marano o Alessandro Casarin; il Pd deve ancora decidere sulla strategia da adottare durante le elezioni parlamentari.Il voto per eleggere il rappresentante dei dipendenti è previsto per il 20 maggio, con candidati provenienti da diverse associazioni sindacali. La situazione rimane fluida e incerta, con molte decisioni ancora da prendere prima delle elezioni europee.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

“Meloni sospende il nuovo redditometro: nessun controllo invasivo per i cittadini comuni”

Dopo la tumultuosa vicenda legata al nuovo redditometro che...

“Le preferenze politiche di Tajani e le critiche alla Lega: un dibattito acceso sull’Europa”

Le dichiarazioni rilasciate da fonti legate alla Lega riguardo...

Il Ministro della Difesa Guido Crosetto ricoverato per recidiva di pericardite

Il Ministro della Difesa, Guido Crosetto, ha nuovamente riscontrato...

Manifesto contro l’aborto: tensioni politiche nel 46° compleanno della legge 194

Il 46esimo compleanno della legge 194 sull'interruzione di gravidanza...