“Elly Schlein guida l’unione delle opposizioni: proposta di programma comune contro Meloni”

Date:

Elly Schlein si impegna nuovamente per unire le forze delle minoranze politiche nella creazione di un’alternativa a Giorgia Meloni. Dopo aver convocato insieme a M5s, Avs e Più Europa una manifestazione in piazza, propone la costruzione di un programma unitario per le opposizioni che includa temi come sanità, diritti, scuola, ambiente e lavoro. Martedì la segretaria del Pd sarà presente a Roma insieme ad altri leader politici che hanno partecipato al sit-in dopo gli scontri avvenuti in Parlamento sull’autonomia: Giuseppe Conte, Angelo Bonelli, Nicola Fratoianni e Riccardo Magi. Alcune sigle politiche mantengono una certa distanza per potenzialmente allargare il campo al centro: Azione sarà rappresentata solo da una delegazione (Carlo Calenda sarà impegnato in Senato), mentre Iv potrebbe non partecipare affatto. In termini numerici, il principale alleato del Pd rimane il M5s di Conte. Tuttavia, sul programma condiviso c’è ancora incertezza.La senatrice Alessandra Maiorino del Movimento 5 Stelle sottolinea l’importanza di lavorare su un programma comune per costruire un’alternativa credibile basata sulla legalità, contrasto alla corruzione e rispetto dei diritti. Matteo Renzi e Carlo Calenda vengono criticati per il sistema socio-economico che sostengono, ritenuto molto diverso da quello della sinistra. Le forze progressiste come Avs e Più Europa rispondono positivamente all’appello presentando i loro punti programmatici chiave.Calenda si mostra aperto al dialogo con il centrosinistra evidenziando la volontà di valutare proposte utili per l’Italia. L’obiettivo è trovare un terreno comune concentrandosi sugli aspetti sociali come salari dignitosi, sanità e istruzione. Anche Giorgia Meloni critica i comportamenti provocatori delle opposizioni in Parlamento prima degli scontri.L’Anpi annuncia la partecipazione alla manifestazione contro l’intimidazione in Parlamento del 18 giugno. Iv mantiene il silenzio su una possibile presenza alla manifestazione e sulla piattaforma programmatica futura mentre nel partito di Renzi si discute sulle future alleanze e sulla possibilità di ricostituire il terzo polo politico. La speranza di un centro equidistante trova consenso anche tra le parti vicine a Calenda.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Proposta di legge del senatore Potenti non rappresenta la posizione ufficiale della Lega.

La Lega sottolinea che la proposta di legge presentata...

Sostegno UE per la ferrovia sul Ponte sullo Stretto: Salvini annuncia fondi milionari.

L'Unione Europea ha deciso di sostenere una parte del...

“Sistema legislativo democratico: l’importanza della trasparenza e del confronto politico”

Nel panorama politico attuale, sembra che ci si stia...