“Emendamento Lega sulla vaccinazione minori: respinto in Senato”

Date:

L’emendamento al decreto legge sulle liste d’attesa, proposto dal senatore della Lega Claudio Borghi, che mirava a eliminare l’obbligo vaccinale per i minori fino a 16 anni e per i minori stranieri non accompagnati, non sarà preso in considerazione. Secondo quanto trapela da fonti parlamentari, l’emendamento sarà dichiarato inammissibile per non essere pertinente alla materia trattata quando la commissione Affari sociali del Senato si riunirà martedì mattina per esaminare il decreto. Questa decisione conferma la volontà delle istituzioni di mantenere ferma la posizione riguardante l’importanza della vaccinazione nei confronti dei minori e dell’intera popolazione. La questione sull’obbligo vaccinale continua quindi a suscitare dibattiti accesi e contrastanti all’interno del panorama politico e sociale italiano, evidenziando le diverse posizioni e sensibilità presenti sulla tematica della salute pubblica. In un contesto globale in cui la diffusione di informazioni errate sui vaccini può avere gravi conseguenze sulla salute collettiva, è fondamentale che le decisioni legislative siano basate su solide evidenze scientifiche e sul principio della tutela della salute di tutti i cittadini.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

“Sistema legislativo democratico: l’importanza della trasparenza e del confronto politico”

Nel panorama politico attuale, sembra che ci si stia...

Proposta di legge del senatore Potenti non rappresenta la posizione ufficiale della Lega.

La Lega sottolinea che la proposta di legge presentata...

Sostegno UE per la ferrovia sul Ponte sullo Stretto: Salvini annuncia fondi milionari.

L'Unione Europea ha deciso di sostenere una parte del...