Fontina Dop al centro della scena!

Date:

Tutti i piatti inediti di “FontinaMI 2024”

Dal 12 al 25 febbraio 2024 a Milano, la terza edizione dell’evento promosso dal Consorzio DOP Fontina.

Tra i sempre più numerosi ristoranti stellati e l’inserimento nella top ten dei termini culinari più ricercati sul web nel 2023, la cucina valdostana sta vivendo un momento molto positivo. Oltre alla fonduta, alla cotoletta “à la valdotaine” e agli altri amatissimi piatti della sua tradizione culinaria, la regione più piccola d’Italia vanta uno dei formaggi più versatili e imitati al mondo, la Fontina DOP.

Questa eccellenza casearia sarà protagonista, nella sua ricercatissima tipologia “ALPEGGIO”, delle originali creazioni degli chef coinvolti dal Consorzio per la Tutela della DOP Fontina nella terza edizione di “FontinaMi”, in programma dal 12 al 25 febbraio in 12 ristoranti milanesi. Gli chef si sono divertiti a proporla in mille modi diversi. Si va dalle rivisitazioni dei piatti della tradizione, ad abbinamenti decisamente più inconsueti, a sorprendenti mix delle due cose.

Qualche esempio? Fonduta sì, ma sul Tortello di “entragna” che in Italia corrisponde al diaframma del bovino, un tempo considerato una frattaglia, oggi è una vera prelibatezza che si potrà gustare con sugo di arrosto e lamponi solo durante FontinaMI. All’insolito abbinamento con la faraona sono dedicati ben due piatti: il suo “Petto con crema e bignè alla Fontina DOP Alpeggio e radicchio marinato” e una salsa al vino rosso di faraona che completa, insieme all’uvetta, il “Nido di trevisana e Fontina DOP Alpeggio”. L’abbinamento con il riso è celebrato in diversi risotti: all’aglio nero, al salto con radicchio e fonduta, ma anche con un interessante carpaccio di capesante o con salsiccia di Madama Bianca, la più pregiata tra le fassone piemontesi. L’accostamento con il pesce torna in un sorprendete “Salmone marinato al cacao con patata alle nocciole, Fontina DOP Alpeggio e polvere di tartufo”.

Qualsiasi siano le proprie preferenze, l’estro e l’esperienza di questi maestri dei fornelli esalteranno al meglio le note uniche e irripetibili, la dolcezza e la morbidezza della Fontina DOP Alpeggio prodotta la scorsa estate ad altissima quota, in un ecosistema unico al mondo.

Ecco i piatti abbinati a chef e ristoranti

  • Mina Nassif (Ciz Cantina e Cucina): Risotto con aglio nero e Fontina DOP Alpeggio.
  • Ernesto Espinoza (Coraje): Tortello di entragna con fonduta di Fontina Dop Alpeggio, sugo di arrosto e lamponi.
  • Daniel Canzian (Ristorante Canzian): Nido di trevisana e Fontina DOP Alpeggio con uvetta e salsa al vino rosso di faraona.
  • Massimo Larosa (Dvca Giardino) Uovo poché con fonduta di Fontina DOP Alpeggio e tartufo nero pregiato; (Dvca Rovello) Fonduta di Fontina DOP Alpeggio, uovo morbido e cavolfiori arrosto.
  • Andrea Provenzani (Il Liberty): Valdostana di vitello con prosciutto cotto e Fontina DOP Alpeggio, cotta nel burro e salvia, carciofi fritti e limone candito salato.
  • Tommaso Arrigoni (Innocenti Evasioni): Salmone marinato al cacao, patata alle nocciole, Fontina DOP Alpeggio e polvere di tartufo.
  • Francesco Iob (Locanda alla Scala): Risotto mantecato con Fontina DOP Alpeggio, carpaccio di capesante e riduzione di cedro.
  • Cristian Spagnoli (MiView): Petto di faraona con crema e bignè alla Fontina DOP Alpeggio e radicchio marinato.
  • Vittorio Ronchi (Osteria Brunello): Risotto salsiccia di Madama Bianca con fonduta di Fontina DOP Alpeggio.
  • Cesare Battisti (Ratanà): Risotto con Fontina DOP Alpeggio, riduzione di Barbera e pera senapata.
  • Massimo Motola (Testina): Riso al salto con radicchio tardivo e crema di Fontina DOP Alpeggio.

La dinamica dell’iniziativa anche quest’anno è molto semplice. Chiunque si recherà nei 12 ristoranti aderenti – Ciz, Coraje, Daniel Canzian, Dvca Rovello, Dvca Giardino, Il Liberty, Innocenti Evasioni, Locanda alla Scala, Mi View, Osteria Brunello, Ratanà, Testina – a pranzo o a cena a seconda del locale scelto, troverà segnalato in carta il piatto inedito a base di Fontina DOP Alpeggio. Inoltre, tutti gli ospiti riceveranno in omaggio un amuse-bouche, anch’esso creato per l’occasione, affiancato a un assaggio di Fontina DOP Alpeggio in purezza per poter apprezzare la differente sensazione al palato tra il prodotto tout court e la sua versione cucinata.

Ad aggiungere ulteriore lustro all’iniziativa, il fatto che a fornire il prodotto saranno i vincitori del Modon d’Or 2023, prestigioso riconoscimento assegnato ogni anno dalla Regione Autonoma della Valle d’Aosta (Maggiori info sul concorso qui: gestionewww.regione.vda.it

Chi sarà a Milano nelle due settimane dell’iniziativa, magari per la frenetica Fashion Week, potrà fare, dunque, una pausa golosa e scoprire abbinamenti insoliti e grandi classici della cucina valdostana divertendosi a scegliere la propria interpretazione preferita o a confrontarsi con gli amici usando l’hashtag ufficiale #fontinami.

Sul sito fontina-dop.it sono elencati tutti i ristoranti aderenti con indirizzo, telefono e giorno di chiusura.


La Fontina DOP al Winter Fancy Food di Las Vegas

Dopo la partecipazione al Summer Fancy Food 2022 di New York, il Consorzio DOP Fontina è tornato negli Stati Uniti con il Consorzio del Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP, per partecipare per la prima volta al “Winter Fancy Food 2024” di Las Vegas, la più grande fiera invernale USA dedicata alle specialità alimentari di tutto il mondo.

Durante i tre giorni dell’evento, svoltosi dal 21 al 23 gennaio, buyer, distributori e gli altri operatori del settore statunitensi, hanno potuto assaggiare l’alta qualità e l’unicità della Fontina DOP insieme anche tanti ospiti del mondo del cinema e dello spettacolo americani.

Il Direttore del Consorzio DOP Fontina, Fulvio Blanchet: “La Fontina DOP è il prodotto valdostano più iconico e conosciuto non solo in Italia, ma anche negli Stati Uniti, che è il principale mercato per l’export della Fontina DOP. Le operazioni volte a far conoscere la nostra eccellenza e le sue qualità uniche in contesti prestigiosi come quello del Winter Fancy Food di Las Vegas, insieme ad altri prodotti italiani sono di enorme importanza strategica per la valorizzazione del patrimonio agroalimentare del territorio. La presenza del nostro Consorzio in queste importanti manifestazioni in territorio americano permetterà di accrescere, presso i buyer, i distributori e gli altri operatori del settore statunitensi, la conoscenza delle peculiarità uniche della Fontina DOP con lo scopo ultimo di migliorarne la riconoscibilità sul mercato e la valorizzazione”.

La partecipazione al Winter Fancy Food 2024 fa parte di “Top Tales: Un pezzo d’Europa sulla tua tavola”, un progetto più ampio sostenuto dall’Unione Europea volto a promuovere le Fontina DOP, Riso di Baraggia biellese e vercellese.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related