Gob Squad apre la Biennale Teatro 2024 con ‘Cration (Pictures for Dorian)’ a Venezia

Date:

La Biennale Teatro 2024 si è aperta con la straordinaria performance del gruppo anglo-tedesco Gob Squad, vincitore del Leone d’argento conferito dai curatori Stefano Ricci e Gianni Forte. La cerimonia di premiazione si è svolta a Ca’ Giustinian, dove i sette membri del gruppo hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento dalle mani del presidente della Biennale Pietrangelo Buttafuoco. Da tre decenni, Gob Squad ha saputo creare un universo artistico unico, esplorando luoghi comuni come strade, stazioni, metropolitane e trasformandoli in palcoscenici per svelare i meccanismi di manipolazione della realtà. Improvvisando e sfidando se stessi, i membri del gruppo offrono al pubblico la possibilità di partecipare attivamente alla narrazione, trasformando la vita quotidiana in un’epopea coinvolgente e sorprendente. Nello spettacolo veneziano ‘Cration (Pictures for Dorian)’, ispirato al mito di Dorian Gray di Wilde, il tema del passare del tempo emerge attraverso una creazione floreale ikebana che appassisce sotto l’effetto di una fonte di calore. Tuttavia, l’ideologia simbolica e ripetitiva sembra offuscare il messaggio teatrale nonostante l’intento dichiarato di essere una metafora sulla vita. Il coinvolgimento del pubblico auspicato non si materializza pienamente sul palcoscenico del Teatro delle Tese, dove i personaggi manipolano altri sei individui più giovani e più anziani come marionette senza concedere loro piena espressione emotiva. L’artista stesso diventa oggetto d’arte nelle mani dei creatori-registi, proiettato su schermi e incorniciato come un quadro vivente.Attraverso confessioni ed errori dei personaggi si cerca di evidenziarne l’umanità ma la performance metateatrale si dilunga per due ore perdendo progressivamente carica emozionale. La lotta contro la solitudine dichiarata da Gob Squad riflette il desiderio atavico dell’uomo di connettersi con gli altri attraverso l’arte teatrale. Il teatro diventa così uno specchio dell’anima umana, un luogo in cui artisti e spettatori possono confrontarsi con le proprie emozioni e desideri più profondi.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

“Sanremo 2025: emozioni e spettacolo in una nuova edizione ricca di sorprese”

Il festival di Sanremo 2025 si prepara a regalare...

Riduzione rifiuti e economia circolare: sfida per un futuro sostenibile.

Nel contesto attuale, caratterizzato da una crescente consapevolezza ambientale...

Bob Newhart: l’addio a una stella della commedia internazionale.

Bob Newhart, il celebre cabarettista americano noto per la...

Il futuro incerto di Serena Bortone: rinuncia alla proposta di Rai3 per una fascia culturale senza politica.

Serena Bortone, giornalista di grande talento e spessore, si...