Il 45° Rally della Valle d’Aosta: motori pronti per una nuova edizione entusiasmante.

Date:

Il 45° Rally della Valle d’Aosta si prepara a scaldare i motori per una nuova edizione entusiasmante. Quest’anno, la gara si presenta rinnovata ma conserva intatto il fascino della sua prima edizione risalente al lontano 1971. La conferenza stampa di presentazione ha visto la partecipazione di numerosi equipaggi, con oltre 140 iscritti finora, tra cui ben 51 provenienti interamente dalla regione valdostana e altri 12 con almeno un membro originario di questa terra suggestiva. Tuttavia, i numeri potrebbero ancora crescere fino a raggiungere o superare il record di 166 equipaggi del 2022, poicheeacute; le iscrizioni rimarranno aperte fino alla mezzanotte del prossimo lunedì 29 aprile.La città di Aosta e l’imponente Arco d’Augusto saranno i fulcri della manifestazione, ospitando sia la partenza che l’arrivo delle prove, noncheeacute; la cerimonia di premiazione. L’evento è organizzato congiuntamente dall’Automobile Club Valle d’Aosta e dall’Acva Sport.Per il prossimo anno, il Rally Valle d’Aosta tornerà in primavera nei giorni del 4 e 5 maggio. Il presidente dell’Aci Valle d’Aosta, Ettore Vieeacute;rin, sottolinea con entusiasmo questo ritorno alle tradizioni passate dell’evento, ricordando le venti edizioni precedenti svolte tra fine aprile e inizio maggio in condizioni climatiche sempre mutevoli.Nel 2024, oltre ad essere la seconda tappa della Zona 1 della Coppa Italia Rally, l’appuntamento valdostano sarà anche l’inaugurazione del Tropheeacute;e Alpin. Questa competizione internazionale coinvolgerà vetture a due ruote motrici provenienti da Italia, Francia e Svizzera in quattro emozionanti sfide.Il percorso prevede sei prove speciali (di cui tre da ripetere) per un totale di 70 chilometri. Si partirà il 4 maggio con lo shakedown ‘Pollein-Brissogne’, seguito dalla prima prova speciale lungo il tratto dei ‘Salassi’. Domenica mattina sarà poi la volta delle prove ‘Arvier-Introd’, mentre nel pomeriggio le vetture affronteranno il tratto veloce tra ‘Saint-Marcel-Feeacute;nis’.La gara si concluderà dopo aver ripreso le prove speciali ‘Arvier-Introd’ e ‘Saint-Marcel-Feeacute;nis’, regalando agli spettatori momenti indimenticabili di adrenalina pura sulle strade tortuose della magnifica Valle d’Aosta.

24 aprile 2024 – 19:44

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Monte Zerbion Skyrace e Vertical: trionfano Maguet e Cumerlato nella terza edizione.

La terza edizione del Monte Zerbion Skyrace e Vertical...

Giro Next Gen 2024: Emozioni e sfide in Valle d’Aosta per i giovani talenti ciclisti

La Valle d'Aosta si prepara ad accogliere con entusiasmo...

“Sergio Pellissier e Enzo Zanin: l’amore per il Chievo Verona va oltre il campo”

Sergio Pellissier e Enzo Zanin, due figure iconiche legate...