Il Carnevale Storico ha il suo francobollo

Date:

Presentato il francobollo e l’annullo filatelico che celebrano il 110° compleanno della manifestazione

Francobollo e annullo filatelico

Una grande festa che celebra il senso di orgoglio e di identità di un’intera comunità: la presentazione del francobollo emesso da Poste Italiane per celebrare i 110 anni del Carnevale Storico avvenuto nella sala consigliare del Comune di Pont Saint Martin giovedì 20 febbraio ha sottolineato come, da queste parti, il Carnevale coinvolge proprio tutti. E il Comune con l’emissione del francobollo commemorativo ha fatto goal. “Servirà per fare conoscere e valorizzare il nostro Carnevale” ha detto Marco Sucquet, il sindaco, nel suo discorso introduttivo. Il primo cittadino ha anche sottolineato come “per noi del paese Carnevale non significa solo far festa, ma anche socializzare. I preparativi della manifestazione hanno favorito sempre la socializzazione, qualcuno si è anche conosciuto e poi sposato grazie al Carnevale”. Parole condivise da tutti i presenti, dalle autorità ma anche dai rappresentanti delle varie “anime” della manifestazione e dai membri della Pro Loco che organizza il tutto. “Il livello sta crescendo anno dopo anno, grazie alla gente che dedica il suo tempo, ma non è ancora al top” ha evidenziato Sucquet. Gli ha fatto eco Battista Enrietti, presidente della Pro Loco, che ha elencato i punti salienti del programma dell’edizione di quest’anno e ha ricordato il libro sugli ultimi dieci anni uscito in occasione dell’edizione 110 e realizzato da Margherita Barsimi, Cleta Yeuillaz e Fulvio Vergnani. Enrietti ha anche evidenziato il ritorno della cena del bue allo spiedo domenica 23 e grosse novità per la serata dei fuochi prevista il martedì grasso a chiusura dei festeggiamenti. Fabio Badery, il vice sindaco, ha ricordato le tappe che hanno permesso a Pont Saint Martin di ottenere questo successo presso il Ministero dello Sviluppo Economico, coinvolgendo la Presidenza della Regione (rappresentata dal Presidente Renzo Testolin) e anche il Senatore Albert Lanièce. “La presentazione la candidatura è stata una lotta contro il tempo iniziata lo scorso maggio”. E andata a buon fine grazie ad un lavoro corale, coordinato da Fabio Badery, che ha avuto come protagonisti Ornella Badery, Luciana Pramotton, Annalisa Zaccaria e David Mannarino. Fondamentale la figura di Marco Casto, referente per la Valle d’Aosta per il settore filatelico di Poste Italiane, nell’occasione rappresentate da Annamaria Gallo (responsabile filatelia per il Nord Ovest) e da Mariagrazia Mazza, responsabile territoriale dei 71 uffici delle Poste distribuiti nei comuni della nostra regione.

Del francobollo, che raffigura San Martino a cavallo, il ponte romano con appeso il Diavolo e una squadra della Corsa delle Bighe, sono stati stampati mezzo milioni di esemplari più cartoline varie e materiale per i filatelici: un bel biglietto da visita per Pont Saint Martin e il suo Carnevale Storico. Annulli efrancobolli si possono acquistare nello stand di Poste Italiane allestito nella giornata del 20 e di domenica 23 febbraio in piazza IV novembre.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related