Il dovere morale di Orazio Santacroce: tra l’autista e il cancelliere, la sua missione per la giustizia

Date:

10 luglio 2024 – 11:45

Orazio Santacroce, 61 anni, ha iniziato a lavorare tredici anni fa come autista presso la Procura dei minori di Torino. Tuttavia, a causa della grave situazione che si è venuta a creare, è stato assegnato al compito di iscrivere i fascicoli dei reati. Questa scelta è dettata dal suo senso dello Stato e dalla necessità di contribuire alla giustizia. Pur essendo diplomato geometra, ha accettato il ruolo di autista dopo aver prestato servizio nei carabinieri e negli uffici del tribunale di Alba. La sua attuale mansione si situa tra quella di cancelliere e commesso ausiliario, occupandosi delle iscrizioni penali e civili, dei sequestri giudiziari e delle operazioni finanziarie da bloccare. Santacroce è consapevole dell’importanza del suo lavoro per il corretto svolgimento delle procedure legali e per garantire che i processi possano avere inizio. Nonostante le difficoltà economiche legate al suo incarico attuale, Orazio Santacroce rimane convinto che restare al suo posto sia un dovere morale in una situazione così critica. Il suo senso dello Stato lo spinge a continuare nonostante le avversità e la mancanza di riconoscimenti formali come la divisa da autista che gli è stata tolta.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

La Torre Newcleo: simbolo di innovazione e progresso a Torino

23 luglio 2024 - 11:45 La città di Torino si...

Emergenza erba alta al Parco della Pellerina: cittadini preoccupati per la mancata manutenzione.

23 luglio 2024 - 11:45 Il parco della Pellerina, noto...

Inaugurazione XII Legislatura Regione Piemonte: Speranze e sfide per il futuro

23 luglio 2024 - 09:45 L'insediamento del Consiglio regionale della...