La commissione investigativa del Viminale ha indagato sul coinvolgimento delle donne nelle attività criminali dei clan a Bari.

Date:

Meloni critica Piantedosi, la premier difende il ministro: “Decisione corretta e ispezione appropriata”.

Questa mattina mi sono svegliato con una strana sensazione di déjà vu, come se il passato si stesse mescolando con il presente in un intricato intreccio di eventi. Mentre sfogliavo distrattamente i giornali nazionali, ho notato con sorpresa il mio volto accostato al termine “mafia”. Le due donne nella foto sembravano estranee a me, e così ho deciso di contattare vecchi colleghi con cui avevo collaborato nell’ambito dell’antimafia sociale e della lotta alla criminalità organizzata.L’ex comandante dei carabinieri di Bari Vecchia e l’ex dirigente della polizia di Stato erano altrettanto perplessi di fronte a quella immagine enigmatica. Per risolvere il mistero, ho deciso di chiamare il parroco della cattedrale locale. Dopo un’approfondita indagine, abbiamo scoperto che le due donne erano parenti del temuto boss Capriati, ma fortunatamente estranee agli loschi affari che coinvolgevano il clan.La donna più anziana ritratta nelle foto era la sorella del boss Capriati, ma pareva non avesse alcun coinvolgimento nelle attività illegali del clan. Mi ha colpito profondamente finire associato alla mafia in modo così ingiusto, ma ancor più mi ha toccato la situazione delle persone coinvolte senza motivo. Il parroco mi ha raccontato che una signora gestisce un negozio insieme al marito, mentre la figlia ha sposato uno scrittore e entrambi partecipano attivamente alle attività della parrocchia.Mi dispiace profondamente per quanto accaduto, ma sono consapevole che queste due persone sono estranee a qualsiasi coinvolgimento criminale. Non posso fare a meno di chiedermi perché debbano essere trascinate in questa vicenda solo per aver chiesto al sindaco una semplice foto davanti al loro negozio. La vita quotidiana è fatta anche di piccoli gesti apparentemente insignificanti che possono portare a conseguenze imprevedibili.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Il movimento della Lega: una forza politica in costante evoluzione

Il movimento della Lega rappresenta una forza politica in...

“Un gesto di civiltà e diplomazia tra De Luca e Meloni per la riqualificazione di Bagnoli”

Il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, ha...

“La difficile decisione di Giovanni Toti: riflessioni sul futuro politico della Regione”

Giovanni Toti, nel pieno della tempesta che ha scosso...