La verità sulla morte di Alex Marangon: indagini in corso e mistero sull’accaduto

Date:

09 luglio 2024 – 08:40

La verità sulla tragica morte di Alex Marangon, il giovane barista di soli 25 anni originario di Marcon, continua a rimanere avvolta nel mistero nonostante i passi avanti nelle indagini. Sembra che le telecamere posizionate all’abbazia di Santa Bona a Vidor Treviso possano essere la chiave per svelare cosa realmente sia accaduto quella notte fatale. Le immagini mostrano un Alex visibilmente agitato, che urla disperatamente prima di fuggire via seguito dai due curanderi colombiani presenti al rito sciamanico. Questi ultimi hanno rapidamente lasciato l’Italia, ma si sono dichiarati pronti a collaborare con le autorità per fare luce sull’accaduto.L’abbazia ha deciso di chiudere temporaneamente i battenti come segno di rispetto per quanto accaduto e in attesa che la situazione venga chiarita definitivamente. Il proprietario del feudo dove si trova l’abbazia, il conte Giulio Da Sacco, ha preso questa decisione per dimostrare sensibilità verso la tragedia che si è consumata tra le sue mura secolari.Le indagini condotte dalla procura trevigiana hanno rivelato che la morte di Alex è stata causata da ferite gravissime alla testa e alle costole, oltre a un’emorragia interna polmonare che lo ha portato alla perdita quasi totale del sangue. Le lesioni riportate sono così gravi da escludere categoricamente l’ipotesi di una caduta accidentale. Si sta quindi procedendo con l’ipotesi di omicidio volontario da parte degli inquirenti.Restano ancora molte domande senza risposta: perché Alex ha abbandonato l’abbazia in quel modo drammatico? Era sotto l’influenza di droghe o sostanze allucinogene? E come è finito sulle rive del Piave? È stato portato fino al fiume dopo la sua morte o è stato ucciso proprio lungo quelle sponde sacre?Mentre gli investigatori cercano risposte a questi interrogativi, la procura ha autorizzato la sepoltura del corpo e i preparativi per il funerale sono in corso. La cerimonia funebre si terrà sabato mattina nella chiesa SS. Patroni d’Europa di Marcon, dove amici e parenti potranno dare l’estremo saluto ad Alex Marangon, vittima innocente di un oscuro destino.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related