L’ Associazione Partite Iva: “Contributo di 4000 euro per ogni autonomo”. Richiesta l’audizione in Regione

Date:

L’Associazione Partite IVA Valle d’Aosta insieme per cambiare , nata come gruppo social su Facebook (ad oggi quasi 1300 membri) come ramo regionale di quella nazionale, e che ha come portavoce Luana Di Francesco (nella foto), comunica di aver chiesto audizione in II Commissione Consiliare, augurandosi di essere audita al più presto, auspica quindi che la politica non perda l’occasione di ascoltare tutte le parti sociali rappresentative sul territorio come le Partite IVA VDA. A tal fine – comunicano in una nota – in audizione verranno presentati i primi tre punti a nostro parere più urgenti ed inseribili nella prossima manovra:

– INDENNIZZI A FONDO PERDUTO ALLE PARTITE IVA. Questa richiesta viene presentata per far fronte alla parziale copertura di consumi e servizi generali amministrativi quali per esempio energia elettrica, acquedotto, assicurazioni, commercialista, spese bancarie, spese condominiali, commissioni bancarie, ecc…, essendo queste spese comunque presenti anche nei mesi di emergenza e chiusura. Questo è da considerarsi un contributo mensile che chiediamo quindi per ogni mese a partire da marzo fino a giugno per un totale di €. 4.000,00 a Partita IVA (in pratica 1000 euro al mese), di conseguenza, considerando un numero regionale di partite IVA di circa 11500 unità, si arriva ad una totale di €. 46.000.000,00.

– CONTRIBUTO AFFITTO LOCALI E RAMO D’AZIENDA. Questo contributo viene richiesto a fronte dell’intero affitto dei locali commerciali e dei rami d’azienda al fine di tutelare entrambe le parti coinvolte locatore/locatario e poter ripartire con un minimo di respiro economico e non avere esposizioni debitorie ancora più elevate di quello che già ad oggi ogni nostra attività ha in essere. Per fare ciò Vi chiediamo di verificare le suddette locazioni tramite gli uffici provinciali dell’Agenzia delle Entrate per valutare, di conseguenza, l’ammontare del contributo.

– CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI. Integrazione del budget che è stato destinato dalla proposta di Legge Regionale numero 56 alla misura prevista dall’articolo 4 della medesima: contributi per l’abbattimento degli interessi su finanziamenti di liquidità. L’obiettivo è di consentire a tutti gli imprenditori valdostani che vorranno o dovranno accedere ai finanziamenti garantiti dallo Stato e previsti dal Decreto Liquidità, di poter beneficiare del contributo in conto interessi così da attenuare od azzerare il costo del denaro richiesto a prestito.

Questi i nomi del direttivo nascente dell’Associazione:

Presidente: Luana Di Francesco, Vice Presidenti: Sergio Jotaz e Alberto Bois, Tesoriere e Revisore dei Conti: Paolo Laurencet, Segretaria: Elena Favre, Consiglieri: Mauro Papagni, Orlando Navarra

Il gruppo regionale della Valle d’Aosta

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

La Svizzera rappresenterà gli interessi diplomatici dell’Ecuador in Messico

La Confederazione Elvetica assumerà il ruolo di rappresentante degli...

La Borsa di Tokyo in crescita nonostante incertezze globali

La Borsa di Tokyo ha iniziato la giornata con...

Julian Assange, l’instancabile attivista per la trasparenza e la libertà di stampa, è finalmente libero.

Julian Assange, l'instancabile attivista per la trasparenza e la...

Sostegno degli Stati Uniti all’Ucraina: forniture di armi per difendere l’integrità territoriale

Il portavoce del dipartimento di Stato americano, Matthew Miller,...