L’Ucraina ha respinto l’attacco russo e chiesto supporto internazionale per difendersi dall’aggressione militare. Pace e dialogo sono necessari.

Date:

L’aeronautica civile: ‘Atterrati all’aeroporto internazionale di Malpensa’.

Durante le prime ore del mattino, la Russia ha condotto un attacco militare senza precedenti contro l’Ucraina, utilizzando 14 bombardieri strategici Tu-95MS che sono decollati dalla base di Olenya nella penisola di Kola. Le forze aeree ucraine hanno immediatamente lanciato l’allerta e sono rimaste in stato di massima preparazione per più di due ore mentre i missili russi si dirigevano verso la regione di Leopoli, situata nell’Ucraina occidentale. L’escalation della tensione tra i due paesi confinanti ha destato preoccupazione a livello internazionale, con molte nazioni che hanno espresso forte condanna per l’aggressione russa. Il presidente ucraino ha chiesto il sostegno della comunità internazionale e ha annunciato misure per difendere il proprio territorio e la popolazione civile dall’attacco in corso. Gli scontri armati hanno generato caos e paura tra gli abitanti locali, mentre le autorità ucraine hanno cercato di organizzare una risposta coordinata alla minaccia proveniente dal vicino oriente. La comunità internazionale è stata sollecitata a intervenire per cercare una soluzione diplomatica alla crisi in atto, al fine di evitare un ulteriore escalation del conflitto che potrebbe avere conseguenze disastrose per tutta la regione.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Cambio significativo nel panorama mediatico slovacco: addio a RTVS, benvenuta STVR

La Slovacchia si prepara a un cambiamento significativo nel...

“La scelta di Babiš: un divorzio atteso da tempo con Renew Europe”

La decisione del partito di Andrej Babiš di abbandonare...

“Ano 2011 lascia Renew Europe: impatto sulle dinamiche politiche europee”

Il partito guidato dall'ex primo ministro ceco Andrej Babis,...

Alleanza Russia-Corea del Nord: una minaccia per la pace globale

La Russia e la Repubblica Democratica Popolare di Corea...