Nuove regole per la circolazione approvate in Parlamento, nonostante le critiche e le controversie emerse durante il dibattito.

Date:

I familiari delle vittime esprimono dolore profondo. Salvini si ritiene soddisfatto.

Il nuovo Codice della Strada ha suscitato reazioni contrastanti: se da un lato il ministro dei Trasporti Matteo Salvini si dichiara soddisfatto per le misure più rigorose e i controlli mirati a garantire maggiore sicurezza sulle strade, dall’altro i parenti delle vittime lamentano un passo indietro nella tutela della vita umana. La tolleranza zero per chi guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti è stata accolta positivamente, così come le sanzioni più severe per chi utilizza il cellulare alla guida.Tuttavia, le polemiche si accendono soprattutto riguardo alle novità sugli autovelox: la possibilità di pagare una sola sanzione in caso di multe ripetute nello stesso tratto stradale entro un’ora ha generato critiche e sospetti di favoritismi. Il M5s accusa la maggioranza di essere indulgente verso chi commette infrazioni, mentre il Pd esprime dubbi sul fatto che il nuovo codice non affronti adeguatamente questioni cruciali come la velocità, l’attenzione alla guida e il rispetto delle regole.Alcune disposizioni del nuovo codice sono state oggetto di forte contestazione, come il rifiuto delle aree urbane a 30 chilometri orari e l’ampliamento delle categorie di veicoli ad alte prestazioni che i neopatentati possono guidare. Queste misure sono state definite un passo indietro nella protezione della vita umana da parte di associazioni come ‘Stop al codice della strage’, che riunisce familiari delle vittime della strada.Inoltre, la questione della mobilità sostenibile ha acceso ulteriormente gli animi: mentre si auspica un aumento delle piste ciclabili e regole più stringenti per gli automobilisti nel rapporto con bici e monopattini, alcune normative sembrano penalizzare gli operatori dello sharing riducendo la libertà degli utenti. Questa polarizzazione tra sostenitori dell’automobile e promotori della mobilità ecologica rischia di alimentare ulteriormente lo scontro generazionale sulle scelte urbanistiche e sulla sicurezza stradale.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Italia e Libia: accordo per una cooperazione economica e industriale sostenibile

Il ministro Adolfo Urso, delegato alle Imprese e al...

“Salva-casa”: il decreto che sanerà le piccole irregolarità nelle abitazioni degli italiani

Il decreto denominato 'Salva-casa' rappresenta una misura che va...

Proposta di legge per il servizio civile o militare: dibattiti e opinioni contrastanti.

È stata presentata alla Camera la proposta di legge...

“Emendamenti e confronto politico: il decreto Superbonus in discussione in commissione Finanze”

Circa una trentina di emendamenti di opposizione sono stati...