Podolyak respinge proposte di pace russe come mere illusioni, denunciando la volontà di continuare il conflitto senza assumersi responsabilità. Critica aspramente le richieste di Putin definendole “standard dell’aggressore” che violano il diritto internazionale. Esorta a difendere fermezza la sovranità e l’integrità del proprio paese.

Date:

Il consigliere presidenziale ucraino Mikhaylo Podolyak ha respinto le proposte di pace presentate dalla Russia come mere illusioni, affermando che in realtà non c’è alcuna volontà reale di porre fine alla guerra. Ha denunciato il tentativo russo di continuare il conflitto in nuove forme, senza voler assumersi le responsabilità e i costi ad esso associati. Podolyak ha criticato aspramente le richieste di Putin, definendole un “standard dell’aggressore” che viola il diritto internazionale e dimostra l’incapacità della leadership russa di comprendere la realtà. Le condizioni imposte dalla Federazione russa includono la cessione dei territori ucraini, la rinuncia alla sovranità e all’appartenenza ad alleanze, oltre alla revoca immediata delle sanzioni per favorire l’economia militarizzata russa. Inoltre, si chiede un sostegno finanziario urgente a spese dell’Ucraina per evitare il collasso economico della Russia. Podolyak ha esortato a non prendere sul serio queste proposte offensive e a smettere di alimentare false speranze di pace da parte della Russia, sottolineando la necessità di difendere con fermezza la sovranità e l’integrità del proprio paese davanti alle minacce esterne.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related