Emergenza sanitaria in Lombardia, ospedali sovraffollati. Aumento dei contagi preoccupante, necessità di misure urgenti per contenere la diffusione.

Date:

Investimenti destinati all’acquisto di attrezzature e ristrutturazione di un ambiente lavorativo.

La solidarietà e la generosità si sono manifestate con forza nella Valle d’Aosta, dove è stata destinata la considerevole somma di oltre 127.000 euro per sostenere il comune di Solarolo, gravemente colpito dall’alluvione del 2023. Questa lodevole iniziativa è stata annunciata dal presidente della Regione Valle d’Aosta, Renzo Testolin, durante l’apertura dei lavori dell’Assemblea valdostana. Grazie alla collaborazione e al contributo di tutta la comunità e delle istituzioni locali, è stato possibile raccogliere questa cifra significativa per aiutare un territorio che ha subito danni considerevoli.Il processo decisionale che ha portato alla scelta del Comune di Solarolo come beneficiario di tali fondi è stato accuratamente ponderato dopo un confronto con il Cpel. Solarolo, situato nella provincia di Ravenna, è emerso come destinatario ideale anche grazie ai legami profondi che lo legano alla Valle d’Aosta e al forte gemellaggio instaurato con il Comune di Rhêmes-Notre-Dame, che quest’anno celebra il suo 25º anniversario. Solarolo si trova tra i territori maggiormente colpiti dall’alluvione, soprattutto se si considera la percentuale dei danni riportati rispetto al patrimonio pubblico e privato.I fondi raccolti saranno impiegati per l’acquisto di mezzi e attrezzature utili sia in situazioni di emergenza che nella vita quotidiana del comune. Inoltre, una parte consistente verrà destinata al recupero di uno spazio pubblico gravemente danneggiato dall’alluvione, necessitante importanti interventi di sistemazione per tornare ad essere fruibile dalla comunità locale. La solidarietà dimostrata verso Solarolo rappresenta un esempio tangibile dell’importanza dell’aiuto reciproco e della collaborazione tra regioni diverse per affrontare le sfide causate da eventi calamitosi come le alluvioni.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

“Centro per le famiglie ad Aosta: orari estesi e nuove attività grazie alla co-progettazione”

Il Centro per le famiglie, situato nella stessa sede...

Indagine sulla morte di una bambina a Aosta: pediatri coinvolti potrebbero essere indagati.

Due professionisti sanitari sono al centro di un'indagine condotta...

‘Natura senza confini’: escursione inclusiva nel Parco Naturale Mont Avic

La nona edizione di 'Natura senza confini', evento nazionale...

Addio a Giovanni ‘Nino’ Ramires, icona del ciclismo valdostano

Il mondo sportivo valdostano è in lutto per la...