La vicenda tra Paola Egonu e il generale Vannacci si conclude con l’archiviazione dell’accusa di diffamazione.

Date:

Il gip Alessandro Dal Torrione ha deciso di archiviare l’accusa di diffamazione nei confronti della pallavolista Paola Egonu per il generale Roberto Vannacci, accogliendo la richiesta della procura di Lucca. La campionessa aveva querelato il generale, neo eletto al Parlamento europeo, a causa di un passaggio del suo libro “Il mondo al contrario” in cui si faceva riferimento ai tratti somatici di Egonu come non rappresentativi dell’italianità. Il gip ha considerato tale affermazione come impropria e inopportuna, ma non ha riscontrato un’evidente volontà da parte dell’indagato di offendere gratuitamente la reputazione della giocatrice.L’avvocato Massimiliano Manzo, difensore di Vannacci, ha commentato che si tratta di una vittoria della libertà di opinione e si è detto felice dell’esito del procedimento. Dall’altra parte, l’avvocato di Paola Egonu, Simone Facchinetti, ha definito la decisione del gip come inaccettabile e ha annunciato la valutazione di ulteriori azioni legali.La vicenda si conclude dunque con l’archiviazione dell’accusa di diffamazione, lasciando aperta la possibilità che possano esserci sviluppi futuri in merito alla controversia tra le due parti coinvolte.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Emergenza caldo in Italia: 13 città colpite da bollino rosso

Le condizioni meteorologiche estreme stanno colpendo 13 città italiane,...

“Scandalo a Venezia: assessore Boraso intenta causa da 10 milioni contro Comune”

L'assessore alla mobilità del Comune di Venezia, Renato Boraso,...

“Il mio sincero pentimento e il desiderio di cambiare in meglio”

Mi trovo in una situazione estremamente difficile, consapevole di...