Marotta ha annunciato di voler dedicarsi ai giovani e lasciare l’Inter entro due anni, prospettando un futuro diverso.

Date:

La formazione dei giovani atleti rappresenta l’investimento più prezioso per la crescita e il successo di una squadra sportiva.

Il mondo giovanile rappresenta il cuore pulsante di una comunità, un tesoro inestimabile che va preservato e valorizzato. Questo è quanto sottolineato dall’alto dirigente dell’Inter, Giuseppe Marotta, il quale ha annunciato il suo impegno esclusivo verso i giovani una volta concluso il suo rapporto contrattuale con il club nerazzurro. Le parole di Marotta risuonano come un invito a investire nelle nuove generazioni, a sostenerle nel percorso di crescita e formazione.Durante un evento a Varese incentrato sulla sostenibilità, Marotta ha ribadito la sua convinzione che lo sport debba essere accessibile a tutti i giovani senza alcun costo aggiuntivo. L’obiettivo è quello di coinvolgere anche le famiglie meno abbienti, poiché è proprio in quei contesti che spesso si nascondono talenti straordinari destinati a brillare. Tornare alla concezione di uno sport libero da barriere economiche potrebbe essere la chiave per riscoprire futuri campioni e valorizzare le risorse umane presenti nella società.Tuttavia, Marotta ha evidenziato anche le criticità presenti nel panorama sportivo italiano, lamentando la scarsa sensibilità politica nei confronti dello sport e delle infrastrutture necessarie per favorire lo sviluppo dei giovani talenti. In particolare, ha citato l’esempio dell’Olanda dove l’Ajax e le scuole collaborano attivamente nell’allenamento dei ragazzi, evidenziando l’importanza di una sinergia tra istituzioni sportive ed educative per garantire un adeguato supporto alle nuove generazioni.In definitiva, l’impegno verso il settore giovanile rappresenta un investimento nel futuro della società, un modo per coltivare talenti e valori che possano arricchire non solo il mondo dello sport ma l’intera comunità. La visione di Marotta riflette la consapevolezza dell’importanza di offrire opportunità concrete ai giovani affinché possano esprimere appieno il loro potenziale e contribuire positivamente alla crescita collettiva.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

Gasperini: rammarico per l’assenza di De Roon in finale Europa League

L'emozione predominante in me è l'ansia. È come se...

L’addio commovente di Claudio Ranieri al Cagliari: un capitolo che si chiude con gratitudine e emozione.

Claudio Ranieri, l'allenatore che ha incantato i tifosi del...

“Ranieri lascia il Cagliari: salvezza garantita e addio alla squadra sarda”

Claudio Ranieri ha deciso di lasciare il Cagliari dopo...

Il ritorno di Sven-Goran Eriksson all’Olimpico: un’occasione unica per celebrare una leggenda del calcio.

Sven-Goran Eriksson, celebre allenatore svedese dal prestigioso curriculum nel...