Federica Brignone trionfa sulle piste, regina dello sci gigante italiano con prestazioni eccezionali e determinazione straordinaria.

Date:

Giorgia Collomb trionfa per la quarta volta consecutiva, aggiudicandosi l’ambito premio d’oro.

Federica Brignone ha concluso una straordinaria stagione di coppa del mondo coronandosi per la quarta volta campionessa italiana di gigante. La talentuosa atleta valdostana, appartenente al Centro Sportivo dei Carabinieri, ha dominato entrambe le manche della gara disputata sulla pista Lazaun in Val Senales, Bolzano. Con questa vittoria, il suo palmarès conta ora dieci titoli italiani conquistati a La Salle.Dopo aver ottenuto il miglior tempo nella prima discesa, Brignone ha ampliato ulteriormente il suo vantaggio nella seconda manche, fermando il cronometro su un impressionante 2’00″96 e distanziando di 2″40 la giovane Giorgia Collomb, diciassettenne anch’essa valdostana dei Carabinieri. Quest’ultima ha così aggiunto alla sua collezione la seconda medaglia tricolore assoluta della sua carriera dopo il bronzo conquistato nella combinata dello scorso inverno. Il podio tricolore è stato completato dalla friulana Lara Della Mea (Esercito) con un distacco di +3″07. Al quinto posto si è piazzata la meranese Elisa Platino (Carabinieri) con un ritardo di +3″43.La vittoria di Brignone non solo conferma il suo talento e la sua costanza nel raggiungere risultati eccellenti, ma rappresenta anche un momento storico nell’ambito dello sci alpino italiano. Il dominio dell’atleta valdostana sulle nevi bolzanine è stato indiscutibile e testimonia l’impegno e la dedizione che mette in ogni sua prestazione agonistica. La sua capacità di gestire la pressione delle competizioni più importanti le ha permesso di emergere nuovamente come regina del gigante italiano, dimostrando una superiorità tecnica e mentale che pochi possono eguagliare.In un contesto sportivo sempre più competitivo e imprevedibile, Federica Brignone si conferma come punto di riferimento per gli appassionati di sci alpino e un esempio da seguire per le giovani generazioni di atleti italiani. La sua determinazione e il suo spirito combattivo sono fonte d’ispirazione per tutti coloro che ambiscono a raggiungere vette altissime nello sport. Con questa ennesima vittoria, Brignone scrive una pagina indelebile nella storia dello sci italiano e si conferma come una delle protagoniste indiscusse della scena sportiva nazionale ed internazionale.

03 aprile 2024 – 12:54

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

Notizie correlate
Related

“Aosta 11100 Cup: Il grande torneo di calcio a cinque che coinvolgerà 500 giocatori”

La terza edizione dell'Aosta 11100 Cup si prepara a...

60º Giro ciclistico internazionale della Valle d’Aosta: sfide e tappe mozzafiato

Il 60º Giro ciclistico internazionale della Valle d'Aosta, dedicato...

Festa del Rugby 2024: tre giorni di passione ovale a Sarre

Dal 14 al 16 giugno, l'area sportiva di Sarre...

“La Valle d’Aosta: terra di sport e emozioni, tra Giro d’Italia e eventi di prestigio”

L'entusiasmo per l'arrivo del Giro d'Italia 2025 nella nostra...